Menu

Tecnologie di simulazione Tebis: senza compromessi

Una produzione è affidabile quando esclude qualsiasi collisione. Ed è veloce quando riesce a sfruttare in modo ottimale lo spazio di lavoro della macchina, con movimenti di avanzamento e ritrazione ideali che tengono conto di tutti i componenti. Il simulatore CNC Tebis offre un perfetto connubio di sicurezza e velocità.

La GEDIA Gebrüder Dingerkus GmbH di Attendorn, azienda tedesca produttrice di stampi, cercava un nuovo sistema CAD/CAM con un obiettivo chiaro: la produzione non presidiata nei fine settimana, possibile solo con un lavoro ininterrotto di tutte le macchine. Alla fine, GEDIA ha scelto Tebis. Hermann Geueke, responsabile della produzione meccanica, spiega le ragioni di questa scelta: “Per azzerare le collisioni ed evitare laboriosi controlli dopo il post-processamento, avevamo bisogno di una rappresentazione assolutamente precisa del modello della macchina e degli utensili nel mondo virtuale”. La realtà è che molti sistemi CAM simulano solo il codice NC generato. Solo a quel punto i programmi CNC possono essere adattati al formato CNC di un determinato controllo macchina – un’operazione che non risulta particolarmente comoda né per il programmatore, né per l’operatore della macchina, oltre a richiedere ulteriori interazioni. Tebis adotta un approccio differente: i programmi CNC vengono testati completamente per verificare l'assenza di collisioni già prima del post-processamento. Il presupposto imprescindibile è che l’ambiente di produzione reale sia rappresentato interamente, senza se e senza ma, nel mondo CAD/CAM virtuale. Tebis ci riesce grazie alle librerie di processo intelligenti.

Librerie di processo digitali per una maggiore affidabilità

Tebis supporta tutti i tipi di macchine più diffusi di diversi produttori, comprese le relative caratteristiche geometriche e cinematiche. La libreria macchine contiene oltre 1.400 modelli virtuali in 3.700 varianti – incluse le versioni a più assi per forature profonde e multifunzione come le unità di tornitura-fresatura e i torni con mandrini principali e secondari.

Macchine virtuali

Utensili virtuali

Non esistono utensili che non possano essere rappresentati nella libreria Tebis. E poiché la precisione è della massima importanza, Tebis tiene conto minuziosamente dei loro profili. Questo permette di applicare alla perfezione i moderni utensili ad alte prestazioni – come le frese HPC (High Performance Cutting) per la sgrossatura, le frese HFC (High Feed Cutting) per la finitura e la pre-finitura o le frese raggiate per la finitura.

La libreria di accessori permette di integrarli con altri dispositivi come mandrini, lunette e punte oppure tavole, inserti e divisori, a cui si aggiungono vari elementi di bloccaggio virtuali.

Accessori e sistemi di bloccaggio virtuali

La differenza tra controllare ed essere controllati

Senza una libreria di processo ad alta precisione non è possibile simulare esattamente l’ambiente di produzione. Il simulatore CNC, tuttavia, fa ancora di più: controlla l’intero scenario di lavorazione con tutte gli accessori – compresi i cambi di utensile e di tavola, le condizioni di serraggio, i punti di partenza, le condizioni di attacco, i fine corsa e i movimenti di avanzamento e traslazione. Si sostituisce in ogni momento all’operatore della macchina, controllando fin nei minimi particolari la sequenza delle operazioni. I movimenti di ritrazione, ad esempio, possono essere adattati in modo ottimale alla situazione di lavorazione e, a ogni passaggio, le operazioni eseguite nell’ambiente reale riproducono esattamente quelle impostate nel mondo virtuale.
A questo riguardo Carsten Wurm, team leader della programmazione CAM di GEDIA, tiene a precisare anche l’estrema precisione con cui vengono calcolati i tempi di lavorazione: “(Ad esempio) … possiamo cambiare gli utensili gemelli … in modo completamente automatico”. I tempi di lavoro vengono calcolati tenendo conto dei cicli della macchina e della velocità di elaborazione del controllo.

Il simulatore CNC controlla tutti i componenti, tutte le posizioni e tutti i movimenti.

Visibilità sull’intera sequenza di processi

Il simulatore CNC si dimostra un utile ausilio anche per la valutazione dei costi e la pianificazione della produzione. Specificare le macchine, le teste macchina e i sistemi di bloccaggio, selezionare gli utensili e i tavoli di cambio, definire i punti di riferimento, calcolare il numero di lavorazioni, visualizzare ed evitare le possibili collisioni: tutto viene effettuato prima della programmazione CNC. Questo semplifica sensibilmente il lavoro del programmatore, che può dedicarsi esclusivamente al suo compito prioritario: utilizzare le librerie e il know-how di produzione memorizzati nei template per creare programmi CNC automatici testati contro le collisioni.

Fresatura automatica con la massima distanza di sicurezza.

Collegamento diretto con asse C fisso senza distanza di sicurezza.

Macro definite dall’utente e distanza di sicurezza ridotta.

Iscriviti alla newsletter di Tebis e tieniti aggiornato sulle ultime novità.

Registrati a seminari e corsi di formazione

Migliore utilizzo del potenziale, accelerazione dei risultati

  • Elementi di base per pacchetti specialistici e componenti aggiuntivi

    Informazioni generali  (Vai alla richiesta) Altre informazioni


  • Interfaccia diretta per CATIA V5

    Componenti aggiuntivi CAD  (Vai alla richiesta) Altre informazioni